venerdì 18 maggio 2007

AGGIUNTA DI UN SECONDO DISCO

Dopo aver collegato fisicamente il nostro hard disk alla scheda madre per poterlo utilizzare sulla nostra ubuntu, si devono eseguire alcuni accorgimenti prima di tutto si deve creare sul disco il file system.

Per creare il il file system entriamo dentro la cartella dev contenenti i file che si occupano di interagire con i diversi dispositivi, della macchina cdrom, harddisk, ecc.

cd /dev

scriviamo ls|more


cerchiamo il nome che il kernel assegna al dispositivo se si tratta di un disco serial ata sarà sd(a,b,c)1 questo in base ai dischi che si trovano montati.

Vi consiglio quindi per essere sicuri di guardare dentro la cartella dev prima e dopo che collegate il nuovo disco , in modo di poter visualizzare i cambiamenti avvenuti.


Se si tratta di un disco ide avrà come suffisso hd(a,b..) .


Facciamo il caso che ci troviamo nella situazione che il nostro disco sia un serial ata è che venga identificato dal kernel come sdb1, adesso dobbiamo costruire il file system serviamoci del comando mkfs scriviamo:


sudo mkfs -t ext3 /dev/sdb1


-t (permette di specificare il tipo di file system che nel nostro caso è ext3)


Creata la partizione per poterla usare si deve montare, creiamo dentro la cartella mnt un punto di mount della partizione.


Scriviamo da terminale :


sudo mkdir /mnt/disco

diamo i permessi alla cartella appena creata:

sudo chmod -R a+rwx /mnt/disco

sudo chown -R utente:utente /mnt/disco

arrivati a questo punto possiamo finalmente montare la nostra partizione scriviamo:

sudo mount -t ext3 /dev/sdb1 /mnt/disco


in poche parole questo vuol dire di montare la partizione ext3, sdb1 dentro la cartella disco.

Per entrare nella cartella disco basta scrivere, cd /mnt/disco dentro questa cartella che rappresenta il nostro disco montato possiamo scrivere , salvare o cancellare i nostri file.

Per smontare la partizione si utilizza il comando umount:

scriviamo :

sudo umount /mnt/disco


Se vogliamo rendere permanente il lavoro fin qui svolto e non dover montare manualmente la partizione all'avvio dobbiamo modificare il file fstab, per sicurezza vi consiglio di farvi una copia del file, digitate da terminale:

sudo cp -fr /etc/fstab $HOME/Desktop/copiafstab

in questo modo nel caso si verificassero malfunzionamenti avremmo la copia di fstab nella nostra scrivania.

Accingiamoci a modificare questo benedetto fstab scriviamo:

sudo gedit /etc/fstab

nel file di testo appena aperto aggiungiamoci la nostra riga contenente le istruzioni per momtare all'avvio il disco sdb1.

/dev/sdb1 /mnt/disco ext3 defaults,user,auto 0 0


tra una stringa e l'altra lasciamo un solo spazio salviamo ed usciamo.

Riavviamo la nostra macchina ed eccoci montata la partizione in automatico.


5 commenti:

Marco Calatozzo ha detto...

Bello, è molto utile,grazie. Comunque dovresti stare un pò più attento nel codice HTML. Ciao :-)

santo vasta ha detto...

grazie ai ragione in merito al codice html e che certe volte scrivo con velocità.

paolo ha detto...

La mia piccola esperienza: Sono passato a Ubuntu la versione 7 migrando da xp che intendo fare girare per certi applicativi in virtuale (o in alternativa wine). Riguardo alla guida, l'html va benissimo, meglio i contenuti! E approposito, io ho aggiunto due dischi, uno sata da 250 e una partizione da 100gb da un ide. devo aggiungere alla guida che per far si che potessero essere accessibili anche in scrittura ho dovuto settare i permessi del gruppo alle cartelle dove monto i dischi, prima da vuote, poi di nuovo e sempre da riga di comando dopo avere montato i dischi. Se non facevo così non potevo scriverci sopra.
Aggiungo che ho anche utilizzato il programino Disk Manager che mi permette di usare anche l'ntfs senza cipollare il file fstab, ma che con i file system ext quando crea il punto di mount crea una cartella con i permessi per root e quindi solo leggibili. Per farlo funzionare occorre (almeno a me) creare a mano la cartella, dargli i permessi, montare i dischi, ridargli i permessi.
In ultimo segnalo che il comando sudo chown -R a+rwx /mnt/disco, a me restituisce sempre errore utente, quindi i permessi li ho settati dalle proprietà della cartella sul window manager di gnome dopo avere settato l'appartenenza al gruppo del mio utente. Ciao e grazie.

santo vasta ha detto...

il comando sudo chown -R a+rwx è sbagliato lo devi correggere con sudo chmod -R a+rwx /mnt/disco
nel post è stato corretto.
si pure a me mi da il problema dei permessi questo perchè quando montiamo usiamo sudo se riscontri problemi come .
utente normale .dai i permessi di chmod e chown dopo che il disco è stato montato così dovrebbe funzionare.
ciao

Anonimo ha detto...

seguendo le istruzioni ho montato l'hd nella cartella /mnt, solo che anche avendo inserito la riga: /dev/hdb1 /mnt/archivio auto,user,exec,rw,defaults 0 0 in fstab al riavvio l'hd non si monta in automatico, e devo rimontare ogni volta da terminale..
ovviamente l'hd e la riga in fstab sono giusti..
grazie per un eventuale aiuto..