giovedì 11 ottobre 2007

passaggio da ubuntu feisty ad ubuntu gutsy

Mancano pochi giorni all'uscita di ubuntu gutsy, il sistema si presenta bene o male stabile, per chi posside un portatile compaq presario f500 o per chi desidera aggiornare la propria distribuzione con gli ultimi programmi aggiornati, vi consiglio di compiere il fatidico passo dell'aggiornamento.

la nuova ubuntu visualizza la scheda broadcom permettendomi di installare i driver windows.

prima di procedere con l'installazione salvate i principali file di configurazione, la propria cartella home e la cartella boot necessaria all'avvio della distribuzione.

eseguite questo piccolo script per salvare file e cartella home, ricordatevi pure di salvare, segnalibri ed eventali messaggi di posta elettronica.


create un file di testo di nome salvataggio nel desktop, aprite il terminale, scrivete.

touch $HOME/Desktop/salvataggio

incollate le seguenti righe nel file, salvate il tutto.

#!/bin/bash
# salvataggio file e cartelle sistema.
var="$HOME/Desktop/cartella"
mkdir $var
tar cjvf $var/home-cartella.tar.bz2 $HOME
sudo tar cjvf $var/cartella-boot.tar.bz2 /boot/grub
sudo cp -fr /etc/X11/xorg.conf $var
sudo cp -fr /etc/apt/sources.list $var

date i permessi di esecuzione allo script.
sudo chmod a+rwx $HOME/Desktop/salvataggio

eseguite il file digitando da terminale:
cd Desktop
sudo ./salvataggio

finita l'archiviazione dei file di configurazione e cartella home, bisogna aprire il file sources.list è commentare i vari
Repositories non ufficiali fatto questo chiudete è salvate.

come sources.list potete usare
il seguente, opportunatamente modificato.

sudo gedit /etc/apt/sources.list


# Automatically generated sources.list
# http://www.ubuntu-nl.org/source-o-matic/
#
# If you get GPG errors with this sources.list, locate the GPG key in this file
# and run these commands (where KEY is replaced with that key)
#
# gpg --keyserver hkp://subkeys.pgp.net --recv-keys KEY
# gpg --export --armor KEY | sudo apt-key add -
#
# If you don't know what to do with this file, read
# https://help.ubuntu.com/community/Repositories/CommandLine

# Ubuntu supported packages
# GPG key: 437D05B5
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy main restricted
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy restricted main multiverse universe #Added by software-properties
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy-updates main restricted
deb-src http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy-updates restricted main multiverse universe #Added by software-properties
deb http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security main restricted
deb-src http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security restricted main multiverse universe #Added by software-properties

# Ubuntu community supported packages
# GPG key: 437D05B5
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy universe multiverse
deb http://it.archive.ubuntu.com/ubuntu gutsy-updates universe multiverse
deb http://security.ubuntu.com/ubuntu gutsy-security universe multiverse

# Upstream Opera
# GPG key: 6A423791
# deb http://deb.opera.com/opera etch non-free

# Upstream Beryl
# GPG key: ed8a569e
# deb http://media.blutkind.org/xgl/ edgy main-edgy

# Medibuntu multimedia packages
# GPG key: 0C5A2783
# deb http://medibuntu.sos-sts.com/repo/ feisty free non-free

# Canonical Commercial packages
# GPG key: 437D05B5
# deb http://archive.canonical.com feisty-commercial main
deb http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-proposed restricted main multiverse universe
deb-src http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-proposed restricted main multiverse universe
deb http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-backports restricted main multiverse universe
deb-src http://archive.ubuntu.com/ubuntu/ gutsy-backports restricted main multiverse universe
# deb http://ubuntu.org.ua/ getdeb/

come si può ben vedere i
Repositories non ufficiali sono stati commentati usando il carattere "#".

Procediamo con l'upgrade scrivendo sempre da terminale:

update-manager -c -d

seguidamo i consigli che ci da il programma alla fine troveremo la nostra ubuntu aggiornata alla versione 7.10.

Penso che non sia il caso di elencare i vari miglioramenti di questa nuova distribuzione, in rete nei vari blog trovate decine di recensioni e guide.

Un'altra piccola chicca che bisogna ricordare è la possibilità di ricevere i cd di ubuntu gutsy direttamente ha casa propria.
questo l'indirizzo del sito per effettuare la prenotazione: https://shipit.ubuntu.com/



2 commenti:

bapnu ha detto...

belle le icone... cosa sono?
e lo sfondo è il default di gutsy?

santo vasta ha detto...

lo sfondo è quello di gutsy le icone le ho prese da www.gnome-look.org

si chiamano linsta_icons

ciao