martedì 1 aprile 2008

PIDGIN 2.4.1 GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

Uscita una nuova versione di pidgin il noto programma di messaggistica istantanea, il software offre piena compatibilità con AIM, ICQ (protocollo Oscar ), MSN Messenger, Yahoo!, IRC, Jabber, Gadu-Gadu, SILC, GroupWise Messenger, e Zephyr.

per scaricare il programma dentro la cartella opt, aprite un terminale scrivete:


sudo wget http://prdownloads.sourceforge.net/pidgin/pidgin-2.4.1.tar.bz2 /opt


scompattate l'archivio compresso servendovi del comando tar.

cd /opt
sudo tar jxvf pidgin*

date i permessi di scrittura alla cartella pidgin.

sudo chmod -R u+rwx pidgin-2.4.1
sudo chown -R $USER:$USER pidgin-2.4.1

per compilare il programma entrate dentro la cartella pidgin, date i comandi per la compilazione.

cd pidgin-2.4.1
sudo ./configure
sudo make
sudo make install

il comando configure non dovrebbe richiede l'installazione di ulteriori dipendenze verificate per maggiore sicurezza l'output del comando ed installate eventuali software aggiuntivi, servitevi di sinaptyc per installarli.








9 commenti:

grigio ha detto...

Supporta il secondo alias in msn?

santo vasta ha detto...

non so penso di si puoi dare un'occhiata nel sito di pidgin.

Anonimo ha detto...

sudo non si usa davanti a make (solo make install),ne davanti a configure.

...se poi volete eliminare il programma come fate? io consiglio almeno di usare il checkinstall anche se non tiene conto delle dipendenze ,meglio sarebbe un dh_make(se volete passare il pacchetto ad altri),affinche' basti eliminare il pacchetto creatosi con sudo dpkg -r nomepacchetto.deb),
ovviamente potete anche usare synaptic.

detto questo correggo la guida,aggiungo che non serve per nulla mettere i sorgenti in /opt

creiamo una cartella sul desktop(poi la butteremo via)

mkdir ~/Desktop/sorgentipidgin
cd ~/Desktop/sorgentipidgin
wget
http://prdownloads.sourceforge.net/pidgin/pidgin-2.4.1.tar.bz2
tar jxvf pidgin*
cd pidgin-2.4.1
./configure
sudo apt-get install checkinstall
make
sudo checkinstall


una volta creato il pacchetto lo installate con un click o con sudo dpkg -i nomeprogramma.deb

per disinstallarlo sudo dpkg -r nomepacchetto.deb (--purge se volete eliminare anche la configurazione).

eliminate pure la cartella con dentro i sorgenti,non vi serve piu' ^__^

Anonimo ha detto...

Ma dove cazzo vivi?
Ma non ti vergogni a postare certe guide?
sudo ./configure?
sudo make?
sudo tar?
ma torna ad usare windows, tanto se continui così i virus te li becchi comunque.
Sudo rm .rf /*
l'hai provato questo?

Anonimo ha detto...

Son quello che ha corretto la guida ,non c'era bisogno d'insultare,e mi dispiace per quello che ti hanno scritto ,prendila alla leggera ^__^

Anonimo ha detto...

Si ok prenderla alla leggera,
ma la gente installa davvero seguendo queste guide.
Chiedo scusa comunque, forse ho esagerato, però le guide così si potrebbero anche evitare...
scusa...

Anonimo ha detto...

ok,vedo ora che il programmatore ha dato la possibilita' di disinstallare il tutto,cmq meglio checkinstall si evita di mettere i sorgenti in /opt

santo vasta ha detto...

il rusultato conta funziona si o no?

e poi la cartella opt è già protetta per creare ed eliminare file si deve essere amministratori non vedo tutta questa pericolosità dei virus.

dopo che si effetta la compilazione la cartella può essere eliminata lo stesso lo so che i sudo messi avanti al configure e make non sono strettamente necessari, però ho notato che su alcuni programmi compilare solo da utente user da dei problemi meglio entrare come amministratore ecco la mia scelta di mettere l'archivio tar dentro opt in questo modo si ha una barriera per l'esterno.

in merito al checkinstall si può utilizzare questa strada, ma se si vogliono dei pacchetti già compilati si può collegare al sito www.getdeb.net è trovare i pacchetti deb pronti all'uso.

e scusate con gli insulti non si risolve niente questo è un blog di appassionati che cresce piano piano e penso che cerco di dare nel mio piccolo dei consigli utili e non mi sembra che fino ad ora, si siano dati delle opzioni da riga di comando così disastrosi come dite alcuni di voi.

credo che ognuno in linux usa i propri accorgimenti quello che conta è il risultato non la strada che si percorre per ottenerlo, e scusate di nuovo non vedo tutta queste pericolosità che dite voi in merito ai virus e da circa 3 anni che uso linux e fino ad ora non ho preso nessun virus.

ciao e cerchiamo di calmarci un po.

Anonimo ha detto...

Per il fatto di mettere i sorgenti in /opt e' una tua scelta e hai ragione,non ho parlato di virus ma della non necessita' di usare sudo per compilare i sorgenti,non so se hai presente cosa puo' succedere ad .ICEauthors se invece di usare gksudo si usa sudo per applicazioni con interfacce grafiche...
inoltre devi anche tenere presente che la gente vorrebbe imparare correttamente come usare determinati comandi,non la si facilita se gli si insegna male.
Non ho mai sentito problemi di compilazione riguardanti il non uso del ./sudo configure o sudo make,ne del sudo tar,logico che se li piazzi in una cartella dove ci sono permessi di root ,e' facile che senza essere superuser non fai molto,per quello e' buona usanza mettere i sorgenti in cartelle create ad hoc e buttate via subito dopo.
In ubuntu packages trovi i pacchetti dei programmi stabili, e di solito si compila per avere delle features in piu' del programma stesso ,oppure perche' nella stabile si sono trovati dei bugs ti che creano problemi.
Io non ti ho insultato,anzi mi son pure incavolato con chi l'ha fatto,siamo qui per imparare e insegnare,e predere atto degli errori che si possono commettere.
Buona giornata :-)